top of page

Sacramental Life

Le persone incontrano la stravagante generosità della presenza e della grazia di Dio ben oltre le espressioni clericali, gerarchiche e "maschili" che mancano di presenza e spiritualità femminile.

Le donne raccomandano quindi:

  • Accogliere i carismi, i contributi e le vocazioni delle donne e adottare misure concrete per facilitare la loro piena partecipazione alla vita della Chiesa, compreso un maggiore accesso all'istruzione, alla formazione e all'educazione teologica.

  • Celebrare un'ampia comprensione della sacramentalità, sperimentata in tanti modi ogni giorno. La vita sacramentale è essere consapevoli, rispondere e vivere la presenza di Dio nel mondo.

  • Approfondire le nostre metafore e il nostro linguaggio per il divino e il suo mistero in modo che nessuna persona, indipendentemente dal genere o dall'identità sessuale, sia esclusa. Dobbiamo includere la saggezza, la spiritualità e le nozioni di sacramentalità dei popoli delle Prime Nazioni e delle comunità storicamente oppresse.

  • Trasformare il sacerdozio che promuove solo gli uomini come "un altro Cristo" e sradicare il clericalismo attraverso una rinnovata teologia del sacerdozio. Ciò deve includere lo spostamento o l'abolizione di qualsiasi formazione seminaristica che favorisca il pensiero clericale e isoli i sacerdoti dalle comunità. Rendere il celibato facoltativo.

  • Aprire spazi che permettano a Dio di "parlare" o di essere rivelato attraverso incontri sinceri e accompagnamento, in particolare per quelle donne che sperimentano "assenza di voce" o "invisibilità" nella loro Chiesa, per quelle chiamate al ministero ordinato e per i membri della comunità LGBTQ+.

  • Aprire tutti i ministeri ordinati alle donne.

bottom of page